Il progetto CIC Centri Informagiovani Ciociaria è una iniziativa cofinanziata dalla Presidenza del Consiglio dei MinistriDipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – e dalla Regione Lazio attraverso il piano “Interventi a favore dei giovani. Azione – Potenziamento e sviluppo rete regionale informagiovani“.

Il progetto CIC Centri Informagiovani Ciociaria è un servizio gratuito promosso da 7 amministrazioni comunali della provincia di Frosinone:
Comune di Ripi
Comune di Arnara
Comune di Boville Ernica
Comune di Ceprano
Comune di Pastena
Comune di Pofi
Comune di Strangolagalli

Un luogo d’incontro dove è possibile documentarsi e informarsi sulle varie opportunità esistenti sul territorio rivolte alla popolazione;rivolto alla popolazione tra i 14 e i 35 anni .

Il servizio RACCOGLIE – ELABORA – SELEZIONA – ARCHIVIA – DIVULGA
dati nei settori: 
ISTRUZIONE 
FORMAZIONE E LAVORO
STAGE E TIROCINI
BANDI E CONCORSI
VOLONTARIATO
CULTURA E SPORT
TEMPO LIBERO E TURISMO
EVENTI E TERRITORIO
START-UP DI IMPRESA
ESPERIENZE ALL’ESTERO
ORIENTAMENTO
BORSE DI STUDIO
FINANZIAMENTI
E MOLTO ALTRO…. 

Il materiale informativo è disponibile online sul nostro sito e offline presso gli sportelli Informagiovani: 2 Centri e 5 Punti Informagiovani presenti sul territorio dei Comuni promotori.  1 click e 7 sportelli al servizio dei giovani 

Il servizio ho come obiettivo primario informare e promuovere le attività e le politiche a favore della popolazione giovanile. Attraverso i servizi erogati si intende favorire l’accesso della popolazione target a molteplici opportunità.

I Centri garantiscono un’apertura di 20 ore settimanali, sono collegati in maniera operativa ai Punti e sono interfacciati con la rete regionale. Effettuano attività di ricerca e documentazione; svolgono autonomamente le funzioni di ricerca, selezione e trattamento dei dati per la propria utenza. I Punti garantiscono un’apertura di  12 ore settimanali. Forniscono informazioni e supporto ai giovani del territorio generalmente non svolgendo attività di ricerca. Sono – per tale ragione – collegati con i Centri Informagiovani che forniscono materiale già elaborato da divulgare.

Le attività e il flusso comunicativo sono duplici e hanno molteplice valenza: non solo infatti gli Informagiovani fanno proprie tutte le informazioni provenienti dalle Pubbliche Amministrazioni (come Comuni, Città Metropolitane, Province, Regione, EU, Consiglio d’Europa e altre organizzazioni internazionali) e le diffondono sul territorio, ma fungono anche come vere e proprie “strutture ricettive e propositive” a supporto di idee e proposte giovanili. Le iniziative a beneficio della popolazione giovanile possono provenire da tutti i target della popolazione giovanili ma anche da singoli individui, amministratori e associazioni del territorio al fine di garantirne maggiori opportunità.

Gli operatori dei Centri/Punti Informagiovani, in ottemperanza alle indicazioni già contenute a livello universale nella Carta Europea dell’Informazione per la Gioventù (European Youth Information Charter) adottata a Bratislava  il 19 Novembre 2004 durante la 15esima Assemblea Generale della European Youth Information and Counselling Agency (ERYICA)* svolgeranno un lavoro di informazione generalista per giovani in un’accezione globale e integrata includendo una vasta gamma di attività, tra cui:

accoglienza e ascolto
informazione
consulenza
orientamento
lavoro di rete e rinvio ai servizi specializzati

Il progetto intende adottare gli strumenti più idonei per l’attuazione delle politiche giovanili sul territorio e quindi promuovere (di concerto con le strutture di riferimento e possibilmente insieme agli adolescenti e ai giovani da coinvolgere) iniziative socio-culturali, educative, tecniche, scientifiche e fungano da osservatorio sull’universo giovanile sul territorio.

Adobe Photoshop PDF

*Scarica qui la CARTA EUROPEA DELL’INFORMAZIONE PER LA GIOVENTÙ (European Youth Information Charter).